“Senza conoscenza non si sviluppa competenza, senza competenza non si sviluppa fiducia nelle proprie capacita’, senza fiducia nelle proprie capacita’ non si sviluppa alcuna possibilita’ di successo professionale”. 

 

In un mondo delle professioni altamente competitivo, o si “diventa un esperto” nell’ambito disciplinare di riferimento, oppure diviene praticamente impossibile ottenere consenso professionale, e ciò è vero in ogni campo, ma tanto più se legato al miglioramento delle condizioni di vita e professionali di individui, gruppi od organizzazioni.

Quindi il primo passo è conoscere, e per conoscere occorre studiare, e molto.

L’apprendimento, in ogni ambito professionale, è qualcosa di molto complesso e delicato. Innanzitutto richiede tempo e dedizione, oltre a particolare sistematicità e routine e capacità esecutive ritualizzate.

Oggi, le condizioni di vita rendono molto difficile seguire percorsi di studio e formazione strutturati, completi e sistematici: fattori temporali, logistici ed economici impediscono di provvedere all’investimento più importante della vita: quello su se stessi e sulle proprie capacità.

Eppure è ben noto che senza una formazione continua e qualificata un professionista perde gradualmente ed inevitabilmente quelle capacità performanti, sia tecniche che conoscitive, diminuendo il senso di autoefficacia che è il motore di ogni successo e realizzazione professionale.

Ecco perchè è di fondamentale importanza creare le condizioni affinchè la formazione sia accessibile a dispetto delle interferenze e delle esigenze del quotidiano, attraverso una riduzione dei costi di formazione, l ‘utilizzazione di una tecnologia che consenta di ottimizzare il proprio tempo di studio e di formazione, ed un modello didattico che garantisca specifici imprinting conoscitivi ed operativi.

Oltre 15 anni di attività formativa svolta a studenti, laureati, professionisti, aziende pubbliche e private, ci hanno consentito di strutturare un Modello Didattico “calibrato” su specifici rapporti tra teoria, metodologia, format applicativi e processi valutativi: un mix ottimale per il trasferimento di conoscenze, competenze ed abilità, che viene utilizzato con successo nei nostri corsi in presenza e a distanza.

L’uso di una piattaforma e-learning, ad esempio, garantisce quella sistematicità e routine strutturata nel tempo, quel rapporto esclusivo tutor studente ed un processo di valutazione ed autovalutazione costante, difficile da realizzare nei corsi in presenza.

Se la formazione universitaria è stata spesso criticata per  fornire ottima conoscenza teorica e buoni processi valutativi, ma scarsa competenza operativa, allo stesso modo le società private di formazione sono criticabili perchè ai buoni modelli applicativi non accompagnano le opportune e necessarie conoscenze teoriche di riferimento, oltre ad essere prive di una efficace valutazione circa “l’effettivo profilo in uscita del corsisti”.

Il Modello Didattico elaborato dal CUI  segue un percorso dove conoscenza teorica, modelli operativi, format applicativi, e verifiche sistematiche delle conoscenze e competenze acquisite, sono bilanciate in specifico rapporto proporzionale al fine di garantire un ottimale profilo in uscita.